Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘sport’

Si terrà domani l’inaugurazione del nuovo campo di calcio a 5 della parrocchia. La cerimonia si terrà a partire dalle ore 17.30, quando don Paolo taglierà il fatidico nastro. Saranno presenti anche alcuni rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e delle forze dell’ordine, il Direttore del Centro Oratori Diocesano, don Antonio Scigliuzzo e quello dell’Ufficio diocesano per la Pastorale dello Sport, Giovanni Mazzamati.

Per godersi il momento, subito dopo la cerimonia, genitori e ragazzi si cimenteranno in un’inedita sfida calcistica! La serata, infine, si concluderà con un momento conviviale riservato agli iscritti all’Associazione.

Il campetto in terra battuta, vero e proprio storico punto di riferimento per i ragazzi del quartiere e luogo di partite e allenamenti per le squadre della nostra ASD (nata nell’autunno scorso), è stato “rimesso a nuovo” grazie ai finanziamenti della Regione Lazio a favore degli Oratori (L.R. 13/2001). Le recinzioni messe in sicurezza e il nuovo terreno di gioco permetteranno ora ai ragazzi dell’oratorio di Nuova Florida di giocare in parrocchia le partite casalinghe e sfruttare così il tanto sospirato “fattore campo”!

In occasione di questo evento di festa, Sulla Via pubblica, nel numero di gennaio/febbraio che sarà in parrocchia da domani pomeriggio, l’intervista a Carlo Scotti, vicepresidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Pier Giorgio Frassati”. In anteprima per i nostri lettori online… riportiamo il testo completo:

Da quanto tempo frequenti la parrocchia? Di cosa ti occupi?

«Con la mia famiglia siamo trasferiti da Roma nell’estate del 2003, e sin da subito la mia preoccupazione è stata quella di inserirci (all’epoca solo con due figli, Paolo di 6 anni e Sara di 3. Filippo è nato nel 2004) nel quartiere. Siamo stati subito attratti dalla parrocchia di San Gaetano, perché era piena di ragazzi e bambini. In particolare siamo entrati in contatto con gli scout e l’oratorio, due splendide realtà che sono una ricchezza che ci invidiano parrocchie cittadine ben più strutturate. La parrocchia è diventata sempre di più la nostra seconda casa, una risorsa non solo spirituale, che ci ha fatto crescere come famiglia, e a me personalmente ha dato veramente tanto. Così nell’autunno 2010, quando don Paolo mi ha chiesto di collaborare con altri laici nella creazione dell’ASD (per gestire le attività sportive parrocchiali), io ho accettato».

Sappiamo che fai parte del Consiglio Pastorale, qual è il tuo ruolo?

«È un ruolo di “outsider”: credo che al momento don Paolo abbia voluto inserire nuovi laici all’interno di questo organismo, per tentare una maggiore unione di intenti nella comunità, animata da diversi “carismi”, che non sempre dialogano e collaborano tra di loro. La verità è che, come in una grande famiglia, il pluralismo di voci e l’entusiasmo di appartenere ad un gruppo non sempre riescono a confluire nell’unico reale motivo per cui ci diamo da fare: Gesù. Comunque come “incarichi”, sono stato inserito nelle commissioni di studio per la Pastorale Familiare e per la Visita Pastorale».

Quali sono le novità che presenta lo sport in parrocchia?

«Ricollegandomi con quanto detto prima, ritengo che la “pastorale dello sport” sia la vera novità che potrebbe ulteriormente unire piccoli e grandi. Si dice che San Filippo Neri, alla richiesta di un seminarista circa cosa avrebbe fatto nel caso in cui avrebbe saputo di morire entro un’ora, rispose candidamente: “Continuerei a giocare a pallone!!!”. In sintesi lo sport è e sarà sempre un momento di incontro, di sano agonismo, dove, per raggiungere risultati, occorre non solo allenarsi con costanza, ma imparare a “giocare insieme” e fare gioco di squadra. Esattamente quello che intendo io per comunità parrocchiale! Come programmi per il futuro poi, oltre a prendere atto con soddisfazione che siamo riusciti a sistemare e mettere in sicurezza il nostro “mitico” campetto, sarebbe bello riuscire a sistemare anche il campetto polivalente e ampliare le attività dell’associazione, anche con altre discipline… sempre con il criterio di un passo alla volta!»

Cosa ti piace della nostra parrocchia? E cosa ti piacerebbe migliorare?

«Credo che essere una parrocchia “giovane” sia una grande ricchezza che mi affascina, insieme alle realtà oratoriali e scout, a cui mi sento di aggiungere l’attività sportiva nascente. In questo contesto mi piacerebbe vedere più partecipazione di noi genitori. Capisco che molti, come me, lavorano a Roma e comunque hanno molti impegni. Ma il primo impegno per noi genitori è l’educazione dei figli e direi anche di quei ragazzi che frequentano le nostre case, perché sono amici dei nostri figli. L’impegno educativo non può essere affidato ad altri! Io ho iniziato dando la mia disponibilità!!!»

Read Full Post »

Ebbene sì! Dopo appena 5 anni di vita, il nostro settore sportivo conquista il suo primo trofeo con la categoria UNDER10… il “Pier Giorgio Frassati” calcio a 5 si laurea così campione diocesano!!!

La finalissima, che si è tenuta a Torvajanica il 2 maggio scorso, ha visto i nostri campioncini prevalere sul GDO Ciampino per 6 a 2. Di seguito riportiamo l’intervista a Angelo Di Napoli, responsabile del settore sportivo del nostro Oratorio, pubblicata sul numero di maggio del nostro giornale. Con lui abbiamo commentato i risultati (non solo della categoria under10, ma anche il crescendo mostrato dall’under10) e riflettuto sul futuro della “società”…

Uno sport da campioni!

…commentando con Angelo Di Napoli gli splendidi risultati delle nostre squadre

Nome: Angelo

Cognome: Di Napoli

Età: 32 anni

Cosa fai nella vita?

«Il papà da circa 20 mesi, il marito da quasi 5 anni, il figlio da 32 anni e poi, quasi dimenticavo, sono impiegato per un’azienda che produce serramenti in legno a livello industriale».

Cosa fai in parrocchia?

«Sono il responsabile del Gruppo Sportivo dell’oratorio… o almeno ci provo!»

mister Conte con i suoi ragazzi dell'Under12

Puoi fare un bilancio della stagione delle nostre squadre?

«Per quanto riguarda i risultati, l’under12 ha avuto un campionato veramente difficile. I nostri ragazzi, del resto, giocavano insieme per la prima volta. Nonostante ciò – e a dimostrazione di questa tesi – durante l’anno i nostri risultati sono costantemente migliorati, fino a raggiungere la soddisfazione di aver vinto la finale tra ultimo e penultimo posto! L’under10 – che ha incontrato squadre composte da ragazzi che, come loro,  giocavano per la prima volta insieme – è stata capace d’imporre la propria bravura fin dalle primissime gare e per tutto il campionato. La finale per il primo e secondo posto li ha consacrati campioni di categoria! Ma i risultati di cui vado più fiero sono quelli ottenuti a livello relazionale. Grazie al lavoro costante e ottimo degli allenatori, abbiamo avuto un’elevatissima e puntuale presenza dei genitori nel seguire le squadre, sia in casa che in trasferta. Inoltre il ritrovarsi ogni domenica ai bordi dei campi da gioco, ha reso possibile scambi e delle condivisioni anche tra famiglie che prima non si conoscevano».

Quali aspettative per il prossimo anno?

«Direi che è proprio nei genitori che sono riposte le aspettative per il futuro: è grande la speranza di una collaborazione sempre maggiore da parte loro, per migliorare e aumentare soprattutto quelle risorse che mancano ancora al nostro gruppo sportivo! Per ora ci accontentiamo largamente dei risultati conseguiti quest’anno e ricordiamo a tutti di non mancare alla grande Festa dello Sport che si terrà nella nostra parrocchia il 2 giugno prossimo, con le premiazioni del torneo!!! Un appuntamento da non perdere per sostenere ancora una volta i nostri Campioncini!».

Read Full Post »

Ecco in anteprima per i nostri lettori, la copertina del numero di febbraio, uscito oggi e disponibile nelle edicole a partire dai prossimi giorni.

Questo il sommario:

– parrocchia in corso: successo per il coro polifonico San Gaetano da Thiene – Viaggio nello Spirito… al Josp Fest 2010  [pag. 2]

– A tutto campo: le ultime dall’Oratorio Cup e intervista doppia a Ciro ed Emanuela, “animatori liturgici” della nostra parrocchia  [pag. 3]

– Stop&think: La crisi, come una grande festa – speciale crisi economica   [pag. 4 e 5]

– Incrocio culturale: le recensioni del mese   [pag. 6]

– Terza corsia: la nuova rubrica culturale di Sulla Via   [pag. 7]

– Dolcimetro: liquore all’arancia  [pag. 8]

Read Full Post »